store   l   fotogallery   l   albinoleffe news   l   web tv   l   facebook   l   twitter   l   newsletter   l   scrivici         
 
AlbinoLeffe News   Antonelli: “ Sfida speciale, temo il mio amico Ruopolo”

Antonelli: “ Sfida speciale, temo il mio amico Ruopolo”
Venerdì 24 Ottobre 2008 11:23
Share |

Quattro mesi dopo la finale play-off Filippo Antonelli ritrova l’AlbinoLeffe, stavolta però da avversario. L’esterno, giunto in riva al Serio nel corso dell’ultima campagna acquisti invernale, è tornato a Trieste dove sta attraversando un grande periodo di forma (sette presenze, due reti contro Ascoli e Cittadella). Il 30enne di Chieti, che al “Nereo Rocco” ritroverà tanti amici, mette in guardia gli alabardati da un avversario che, dopo la sconfitta con il Vicenza, vuole rimettersi subito in carreggiata.  

Triestina e AlbinoLeffe, la parola d’ordine è “riscatto”…

Conosco molto bene il carattere dell’AlbinoLeffe e vista la fase che sta attraversando per noi sarà una gara ancora più difficile. Da queste parti si ricordano ancora le due sconfitte subite lo scorso anno (1-5, 2-4 ndr) dunque siamo pienamente consci del valore dell’avversario. Per noi tuttavia sarà un bel banco di prova in grado di tastare il polso alle nostre ambizioni: dovessimo centrare un risultato positivo significherebbe meritare davvero le zone alte della classifica.

Il “Rocco” peraltro è una sorta di fortino…

Davanti al nostro pubblico fino ad ora abbiamo offerto le migliori prestazioni e ci teniamo a proseguire con questo passo. In trasferta purtroppo abbiamo subito un brutto k.o. a Pisa e un altro sabato scorso a Brescia. Io non ho giocato, ma dopo essere passati in vantaggio siamo stati un po’ ingenui e abbiamo pagato dazio anche in virtù degli episodi.  

Che ricordi hai dell’AlbinoLeffe?

Bellissimi nonostante io non abbia trovato molto spazio per mettermi in mostra come avrei voluto. Del resto però sapevo che entrare in un meccanismo già ampiamente collaudato non sarebbe stato facile eppure la considero un’esperienza molto positiva che mi ha dato tanto e anche la possibilità di lottare per sei mesi nelle posizioni di vertice. Inoltre sono stati che, vissuti in un ambiente ideale, sono stati molto utili per rilanciarmi  quindi se adesso sto giocando con continuità a Trieste il merito è anche della parentesi (11 presenze) vissuta all’AlbinoLeffe.

Eppure fino all’ultimo sembravi destinato a lasciare i biancorossi…

Il calcio è strano perché ero stato inserito nella lista dei partenti invece sono rimasto con una gran voglia di far vedere il mio valore. Poi si è fatto male Tabbiani e mi si sono spalancate le porte per una maglia da titolare. Sono molto contento delle mie prestazioni, inoltre sono andato a segno contro Ascoli e Cittadella quindi il bilancio è più che positivo.

Come finirà Triestina – AlbinoLeffe?

Non voglio fare pronostici, dico solo che per me sarà una sfida molto particolare. Noi ovviamente vogliamo vincere anche se dall’altra parte ci saranno molti amici come Coser, Cristiano, Cellini e soprattutto Ruopolo: Ciccio è l’uomo che temo maggiormente. 

 
 
 
Linea diretta
 
 
 

 
   
 

2009-2019©Unione Calcio AlbinoLeffe S.r.l. P. IVA 02403060169 Codice Fiscale: 02403060169 Capitale Sociale Euro 2.907.679,00 interamente versato
CCIAA: BG 02403060169 REA: BG 287038 Credits www.dpsonline.it